Antonio Calafati |

| inizio

 

 

ARCHIVIO INSEGNAMENTO

 

 
Berlino 2006

AAM |

aAccademia di architettura di Mendrisio

INSEGNAMENTO ALL'ACCADEMIA DI ARCHITETTURA 2016-17

 

Salisburgo: società, economia e spazio

Salisburgo è una delle città con il più elevato livello di benessere pro-capite tra le città europee di medie dimensioni. Nel tempo Salisburgo – considerata nei suoi confini amministrativi e funzionali – è stata capace di consolidare il suo profilo di città turistica, città industriale, città della cultura e, infine, città della conoscenza – facendo proprio il vincolo della sostenibilità ambientale e coesione sociale. Salisburgo sembra incarnare il “modello europeo di città” così come definito nel “progetto europeo”. Il corso si propone di analizzare la struttura sociale (ed economica) della città, la sua organizzazione spaziale, i suoi maggiori progetti di trasformazione urbana in corso di attuazione o programmati – e anche di riflettere sul paradigma che ha guidato le scelte strategiche negli ultimi due decenni. Si propone inoltre di esaminare i fattori di cambiamento che influenzeranno l’evoluzione della struttura socio-spaziale nl prossimo decennio e oltre.

 

Strategie urbane: progetti ed effetti

I progetti di trasformazione urbana – sia quelli di grande scala che quelli di piccola scala – hanno una dimensione estetico-formale che è in primo piano nella formazione di un architetto. I progetti di trasformazione urbana hanno, tuttavia, anche effetti sociali (ed economici) che, spesso, sono proposti come giustificazione della loro realizzazione (effetti che non sono indipendenti dai caratteri estetico-formali del progetto stesso). Gli effetti sociali dei progetti di trasformazione urbana dipendono dai processi che essi attivano e la loro analisi richiede una metodologia specifica, che metta in evidenza le interazioni nello spazio e nel tempo con le altre trasformazioni urbane. Partendo da alcuni interventi di trasformazione urbana rappresentativi in corso di realizzazione – o recentemente – realizzati a Milano – sia di grande che di piccola scala – il corso introduce gli studenti al tema dalla valutazione sociale dei progetti e delle strategie che da essi allo stesso tempo presuppongono e determinano.

 

La città contemporanea: economia e società

Come studiano la città contemporanea gli scienziati sociali? Quali categorie, metodologie, teorie – e con quali obiettivi scientifici – gli scienziati sociali esprimono e comprendono le strutture e i processi sociali della città – e diventano consapevoli delle profonde differenze nello spazio e nel tempo delle società urbane, delle loro economie e organizzazioni spaziali? Rispondere a queste domande è l’obiettivo principale del corso. Utilizzando procedimenti elementari di rappresentazione visuale dei fenomeni sociali sarà esaminata la struttura socio-economica e l’organizzazione spaziale della città contemporanea. Muovendo dall’analisi di città rappresentative scelte in diverse regioni del mondo, sarà proposta e discussa una classificazione delle città in termini di tipi-ideali. Comprendere che le città sono sistemi in continuo cambiamento e come ciò influenza il ‘progetto urbano” è uno degli obiettivi del corso.

 

 

 

elaborati finali

Andrea Bellora, La finanziarizzazione della città. L'architettura e le nuove logiche di produzione dello spazio, Accademia di architettura - USI, a.a 2015/16

 

Paolo Kemp, Analysing the process of urban transformation in the area of Giambellino in South West Milan, Accademia di architettura - USI, a.a 2015/16

 

Karin Cavadini, Il parco urbano “Tempelhofer Freiheit” a Berlino: storia, funzioni, caratteri, Accademia di architettura - USI, a.a. 2014/15

 

Caterina Pedò, L’emergenza urbanistica in Italia, Accademia di architettura - USI, a.a. 2013/14

 

Stefania Maistrelli, Barcellona. I confini della città: dal nucleo storico alla regione metropolitana, Accademia di architettura - USI, a.a. 2012/13